Luca Castellani & Mauro Raspini con la x Travel

Nella vita ci vuole fortuna, ed i bravi pescatori devono essere anche fortunati. Questa serve che arrivi al momento giusto, come in questo caso. Forse la fortuna arride per qualche motivo che non riusciamo a razionalizzare a chi la desidera, la vuole veramente. Comunque questo video è il risultato di alcune coincidenze fortunatamente positive.

Claudio Tagini, il titolare della WET http://www.westerneuropeantravel.com/ per gl’americani che vogliono pescare in Europa e della AWA http://www.awatravel.net/ita/awa.php per gl’italiani che vogliono pescare in America, ci ha mandato un paio di clienti per testare le nostre acque a scopo pubblicitario e cercare di fare in modo di riuscire a pubblicizzare il suo ed il nostro lavoro in alcune riviste d’oltreoceano. La mattina fino al lunchtime è trascorsa con una buona quantita’ di belle catture per entrambi i clienti . Tutti eravamo soddisfatti; pescatori e guide. Un succulento pic nic alle tredici in punto, organizzato da Mauro e me, bagnato con del buon vino rosso e terminato con dei calici di fresco campagne ci ha allietato e rigenerato dalla calura estiva. Chi non conosce Mauro non può capire l’importanza che da e l’intransigenza che usa con se stesso per dare risalto ai dettagli. In questo caso usati allo scopo di farci “godere” a tavola. Buon per noi. Per essere breve e farvi capire abbiamo pranzato lungo il fiume su piatti di porcellana e bevuto con bicchieri di cristallo appropriati secono i tipi di vino e campagne che proponevamo. Naturalmente dopo il pic nic, se così lo vogliamo chiamare, i due clienti li avevamo “felicemente stremati” e sedevano tranquillamente lungo la riva del fiume senza nessuna altra pretesa che quella di riposare all’ombra degl’alberi vicino alla riva. Le canne erano appoggiate ad un noce vicino all’acqua. Mentre stiamo chiaccherando vediamo un trota extra large che esce dalla tana e si mette in caccia a cinque o sei metri distante da noi, al centro del fiume. Indichiamo ai nostri amici americani la situazione che si è venuta a creare. Con un secco no in risposta , con un po’ di nostro disappunto, declinano l’invito a provare di fare quel tentativo di cattura. Si sta troppo bene all’ombra dei salici. Anzi invitano noi a provare di tentare di catturare quel pesce. Remori di altre esperienze precedenti non proprio positive: le guide non dovrebbero mai pescare in presenza dei clienti a meno che non sia richiesto esplicitamente; titubanti ci guardiamo indecisi, e dopo alcune perplessità decidiamo di provare. La preda è li non distante da noi, troppo ghiotta la possibilità di provare a catturarla. Jack va al bagno, io prendo la telecamera mentre Ken offre la sua canna a Mauro. Il resto è sul video. Ha fatto il giro degli States ed oltre. Fortunatamene l’agenzia non si è arrabbiata con noi per aver pescato in presenza dei clienti.